Come sostituire la batteria di un notebook

Notebook

Cambiare la batteria al notebook è abbastanza semplice ma bisogna accertarsi di alcune cose prima di procedere. Dopo anni anche la batteria dei portatili può essere soggetta a usura e guasti, spesso dovuti a sbalzi di tensione, quando questa è arrivata al limite compare una crocetta rossa sull’icona vicino all’orologio con l’avviso di sostituire la batteria.

A quel punto l’unica cosa da fare è procurarsi una batteria nuova, per prima cosa controlliamo se il pc è ancora in garanzia, se così fosse possiamo contattare l’assistenza del produttore che provvederà al ritiro, alla sostituzione e alla riconsegna.

Se la garanzia è scaduta dovremmo cercarla in un negozio di informatica oppure online, dove è possibile risparmiare un po’, basta inserire il codice della batteria e la marca del computer ed effettuare la ricerca del prodotto.

Tra i risultati ci saranno le batterie originali e le batterie compatibili a prezzi più vantaggiosi, questi prodotti sono ottime e possono essere una valida alternativa a chi non può permettersi di spendere troppi soldi.

Una volta ottenuta la batteria si passa al montaggio: dobbiamo effettuare la sostituzione a computer spento e senza alimentazione elettrica, si devono spostare su ON la levetta che blocca la batteria e poi si passa alla rimozione.

Prendiamo la nuova batteria e la incastriamo e poi blocchiamo la leva su Lock, accendiamo il portatile senza collegarlo alla corrente.

Solitamente le batterie nuove hanno metà carica, quindi si consiglia di utilizzarla e farla scaricare del tutto prima di procedere alla prima carica.

Una batteria nuova può durare anche anni, il tempo e l’utilizzo, nonché le modalità di ricarica influiscono sulla sua durata; è bene tener a mente che la garanzia non copre la normale usura della batteria stessa, mentre sono garantiti i difetti del materiale.

Anche il miglior notebook sugli 800 euro dotato di ottima batteria, può nel tempo avere dei problemi, questo perché influisce molto il modo in cui viene utilizzato il pc e la giusta procedura di ricarica, seguire tutti gli accorgimenti del caso fa si che il prodotto duri più a lungo.

All’acquisto di un nuovo portatile se si nota qualche stranezza a livello di batteria o una scarsa durata è bene portarlo subito indietro entro i sette giorni di diritto di recesso in modo che il prodotto venga sostituito immediatamente senza lunghe attese che insorgerebbero nel caso si sfrutti la garanzia.

gennaio 7th, 2016 by