Le produzioni casearie tipiche e tradizionali del caseificio di montagna

Le produzioni del caseificio Vezzena sono molteplici e tutte di grandissima qualità perché realizzate con ila latte buono delle maghe dell’altipiano cimbro e con ricette tradizionali che no prevedono l’aggiunta di conservanti e additivi artificiali. Il vero gusto di montagna lo si ritrova in formaggi come il Vezzena, la ricotta, la Tosella e molti altri ancora.

Il Vezzena

Il formaggio Vezzan di malga di produce con il latte della sera e quello del mattino che vengono cotti assieme al caglio bovino. Gli ingredienti sono tuti qui e non si aggiungono conservanti per avere un sapore che è quello tipico della montagna. La qualità del latte è fondamentale per avere un risultato qualitativamente superiore alla media. Il formaggio di malga Vezzena vien poi stagionato e i tempi di stagionatura dipende dal tipo di risultato che si desidera ottenere. Le stagionature più brevi danno come risultato un formaggio ancora fresco che sa di latte perfetto in mote ricette compresi i tradizionali canederli al formaggio. Superando i due ani di stagionatura si otite il Vezzena stravecchio che è perfetto grattugiato perché la sua pasta diventa compatta, piccante e salata, ottimo per condire qualsiasi tipo di piatto al posto di formaggi classici come il Parmigiano.

La ricotta

Tecnicamente la ricotta non è classificata come formaggio ma piuttosto come latticino. È uno dei prodotti più amati e versatili in famiglia, gradito anche ai bambini. Il suo nome deriva proprio dal fatto che viene cotta due volte: la ricotta di ottiene ricucendo il siero di lavorazione del formaggio. Infatti dopo avere fatto il formaggio, si cuoce nuovamente ciò che resta e si mette nei contenitori forati perché il residuo di latte venga scolato. La ricotta non viene stagionata ma è un prodotto fresco da consumare anche così com’è oppure utilizzarlo per molte preparazioni come torte salta, ripieno per i tortelli etc.

La Tosella

Un’altra produzione tipica del caseificio Vezzena è la Tosella un formaggio fresco che dopo aver cagliato non va stagionato ma consumato fresco, preferibilmente cotto alla piastra.

maggio 31st, 2018 by