A cosa servono le tecnologie digital signage

Negli ultimi anni si è parlato molto di digital signage, ovvero una forma di comunicazione, basata sulla visualizzazione di contenuti digitali, come immagini e video, su qualunque tipo di schermo. Tale sistema prevede un dispositivo di riproduzione, spesso definito player, come un computer, un lettore DVD od un videoregistratore, a sua volta collegato ad un monitor, che può essere uno schermo LCD o al plasma, ma anche un video wall, ovvero un maxischermo composto da una serie di monitor collegati tra loro, che trasmettono un’unica immagine. Alla base della tecnologia digital signage, come ci spiega l’azienda HDDS Vision vi sono dei software, che consentono di stabilire cosa trasmettere sugli schermi e quando.

I benefici generati dalle tecnologie digital signage

L’avvento delle tecnologie digital signage ha stravolto il modo di fare pubblicità delle aziende, le quali, per la prima volta, si sono sentite in grado di arrivare in maniera diretta agli utenti, attraverso la personalizzazione dei contenuti trasmessi. Questa nuova forma di comunicazione sta soppiantando i tradizionali cartelloni  stampati, che hanno un costo più elevato e non possono essere modificati all’occorrenza. I cartelloni digitali, infatti, sono personalizzabili e possono essere aggiornati, in base alle esigenze, senza alcun costo aggiuntivo.

I contenuti riportati sui dispositivi digital signage sono estremamente variegati: possono essere semplici messaggi di testo mobili od immagini statiche, fino ad arrivare a video con o senza audio e ad animazioni dinamiche e lampeggianti, perfette per attirare l’attenzione dei potenziali clienti. L’intento è quello di informare o di trasmettere un messaggio, in maniera efficace ed immediata. In questo modo è possibile, ad esempio, raccontare la storia di un’azienda, al fine di farla conoscere ai propri clienti, magari partendo da una semplice serie di immagini, sino ad arrivare a dei veri e propri filmati esplicativi.

Gli utenti, nella maggior parte dei casi, possono interagire  con i monitor tramite il tocco, che consente di creare esperienze interattive, al fine di raccogliere informazioni, in merito a prodotti od a determinati luoghi d’interesse. Tuttavia, l’interazione è consentita anche attraverso l’impiego di dispositivi mobili personali, come smatphone o tablet, in modo da visualizzare contenuti mirati e personalizzati.

Modalità di utilizzo delle tecnologie digital signage

Le tecnologie digital signage  aiutano a promuovere i prodotti, ad aumentare il traffico presso i punti vendita e ad influenzare  gli acquisti. Per fare ciò, i monitor possono essere posizionati nelle vicinanze della merce, così da esaltarne le caratteristiche principali, all’entrata o all’uscita dei negozi, per accogliere o salutare i clienti, presso i camerini per incoraggiare l’acquisto di determinati prodotti, magari poco venduti, dietro la zona di pagamento, per intrattenere durante la coda, e negli showroom, per informare e stimolare l’acquisto della merce sponsorizzata.

Tuttavia, i dispositivi digital signage vengono utilizzati anche nelle aziende per informare i dipendenti. Per tanto, solitamente, vengono installati in prossimità degli ascensori, al fine di far conoscere le novità aziendali, nelle aree ristoro, per intrattenere, nelle sale riunioni, per migliorare la collaborazione ed incrementare gli utili, ed all’ingresso della zona destinata alla produzione, per rimembrare le norme di sicurezza ed evitare eventuali incidenti.

maggio 16th, 2018 by