Quello che non sapevi sull’oro: il so valore, la quotazione e le forme di investimento

Il valore dell’oro

L’oro è un metallo da sempre molto prezioso che nei secoli è stato usato per creare adornamenti e gioielli. Anche le tribù più antiche, come quella dei Maya, avevano gioielli in oro, portati dagli esponenti più in vista della loro società. Basti pensare anche ai gioielli dire e regine: le corone e gli scettri del potere sono sempre realizzati con loro perché è un materiale scarso in natura. Oggi il gioiello non perde il suo scopo cioè quello di adornare, soprattutto le signore, e simboleggiare la ricchezza della famiglia.

La quotazione in borsa

L’oro è oggi quotato in borsa e perciò il suo prezzo al grammo varia continuamente in base alle operazioni degli investitori sul mercato. Investire in oro è sicuro perché la sua quotazione è una delle poche in grado di tenere fisso e alto il suo valore nel tempo anche in periodi di crisi. In situazioni di crisi, gli operatori di borsa tendono a spostare i loro investimenti in oro così da coprirsi dal rischio di perdere tutto.

Le diverse forme di investimento

Investire in oro fisico è un’operazione dunque sicuro e anche consigliata ma essa può avvenire in diverse forme, principalmente 3: oro in gioielli, in lingotti e anche in monete di oro. Ecco che allora il collezionismo più classico che c’è, cosiddetto numismatica, assume un valore che va ben oltre la conoscenza storica delle monete. Avere dell’oro fisico è un ottimo affare perché consente di avere una riserva vera a propria che si trasforma in contanti nel momento del bisogno grazie ai negozi che operano nel settore della compravendita di questo prezioso metallo. I lingotti sono un altro sistema per avere dell’oro fisico ed è quello che spesso vien utilizzato dalli Stati. Le Nazioni mondiali, infatti, sono solite avere per il medesimo motivo una riserva in oro, rappresentata appunto dai lingotti. La riserva più famosa e celebre è quella degli Stati Uniti conservata a Fort Knox.

 

luglio 22nd, 2017 by