Trasferimento privato: perché e cosa c’è a bordo del mezzo per il trasferimento

Ecco quali possono essere i motivi per richiedere un trasferimento privato e come organizzarlo con ambulanze private Roma.

Perché volersi trasferire

I motivi per cui una paziente voglia cambiare struttura per il suo ricovero possono essere diversi. Alcuni di questi motivi possono essere non legati a questioni mediche ma essere di natura personale. Un trasferimento volontario può essere legato a motivi di natura personale piuttosto che medica. Una persona potrebbe desidera di cambiare struttura perché, magari, non è soddisfatta dello standard attuale e preferisce andare in una struttura che già conosce e sa come avviene il trattamento. Nella maggior parte dei casi, invece, i motivi per desiderare il trasferimento sono legati alla lontananza: a causa di una carenza di posti letti cronica, spesso i pazienti sono ricoverati lontani da casa. Questo rende difficili e più rare le visite da parte di amici e aprenti che magari si occupano anche dell’assistenza. In questi casi, il trasferimento non può essere fatto con le normali ambulanze pubbliche, le quali devono restare libere nel caso in cui ci fosse un’emergenza medica. Se una persona ha un problema di natura medico può chiamare il numero 118 e un’ambulanza pubblica arriva per prestare i primi soccorsi.

Cosa c’è a bordo

La differenza tra le ambulanze private Roma e quelle pubbliche non è nelle dotazioni a bordo, che sono praticamente le medesime. A bordo di un’ambulanza si trovano macchinari per la rianimazione e il kit di intubazione. Inoltre, sono presenti farmaci generali per prestare le prime cure. La differenza tra pubblica e privata è legata ai motivi per cui viene richiesta e a chi sostiene gli oneri. Nel caso del traferiremo privato, è il paziente che vuole cambiare struttura a dover contattare una società di ambulanze private Roma per organizzare il suo trasporto. Inoltre, è sempre il paziente che deve sostenerne i relativi costi che non sono a carico del Servizio sanitario Nazionale, come succede invece per le ambulanze di tipo pubblico che sono gratuite e per chi le richiede.

aprile 21st, 2017 by