Lindy Hop: uno stile di ballo da riscoprire

Come per tutti i balli, anche il Lindy Hop ha la sua musica, cioè lo swing. Lo stile swing è strettamente connesso al jazz. Si sono stili di musica tipici americani degli anni 30 e 40 perché si suonarono soprattutto nei quartieri Neri. Alcuni potrebbero trovare delle similitudini tra il Lindy Hop E altri balli come il Jive, il Boogie, il Rockabilly etc. Ma si tratta tutte di derivazioni del Lindy Hop. Inoltre, solo il Lindy Hop viene ballato sulla musica swing mentre gli altri uso generi musicali diversi. Per questo motivo, È facile sostenere che il Lindy Hop è il ballo swing per eccellenza. Nulla proprietà di ballarlo su altri generi musicali ma non è esattamente la stessa cosa.

L’evoluzione del Lindy Hop

Il ballo Lindy Hop si è evoluto nel tempo assieme al genere jazz. I ballerini di Lindy Hop spesso sono anche dei musicisti e quindi la connessione tra musica e movimento ancora più. Il ballo risponde esattamente alla natura della musica e del ritmo su cui è stato ideato; va da sé che se la musica, anche il ballo la Segue a ruota. Tutto nasce da un’interpretazione spontanea del ballo, proprio come capita nella musica jazz che spesso è fatta di improvvisazioni e jam session. In entrambi i casi, gli elementi principali per interpretare un brano e la musica sono il ritmo e la sincopazione.

Come si balla il Lindy Hop

Tuttavia, non occorre essere grandi esperti di musica jazz per poter ballare il Lindy Hop che è adatto anche ai principianti. È un ballo divertente che si fa in coppia ma non è indispensabile andare al corso già con un partner. Anzi, questo tipo di ballo spesso prevede di cambiare partner a ogni nuova traccia. Alcuni iniziano il corso come attività da fare in coppia mentre altri partono da single e trovano tanti nuovi amici e con cui condividere la passione per il Lindy Hop, lo swing e il vintage.

Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.alelescompany.it/corsi-lindy-hop-milano/

Ottobre 1st, 2020 by