La fondazione del comune di Predaia e le sue attività economiche

Il comune di Predaia Val di Non è nato nel gennaio 2015 in seguito all’accorpamento dei più piccoli comuni di Coredo, Smarano, Taio, Tres, Vervò. Nasce così una comunità di oltre 6 mila abitanti che si affacciano sulla val di Non e sulle piccole Dolomite, inserite dall’Unesco nell’elenco dei patrimoni del’Umanità. Nel comune di Predaia Val di Non , sopratutto a Smarano e a Taio, sono visibili ancora oggi resti archeologici risalenti agli antichi romani. Ma l’attrazione principale del comune di Predaia Val di Non è di certo il panorama che si affaccia su colline e sulle cime delle Dolomiti del Brenta che, ogni anno, attirano moltissimi turisti, sia nella stagione estiva che nella stagione invernale, quando si apre la stagione sciistica.

L’economia del comune di Predaia Val di Non è legata sì al turismo, ma anche ad altre attività. Il Coordinamento Operatori Economici Predaia Val di Non nasce nel 1996 e raccoglie gli imprenditori che operano in diversi settori d’attività come artigianato, industria, agricoltura, commercio etc. L’associazione da allora persegue diversi obiettivi per sostenere e far fiorire l’economia dell’altopiano di Predaia Val di Non.

Per stimolare la nascita di nuove realtà economiche, il comune di Predaia Val di Non ha indetto un bando che si chiama Predaia Imprende. Predaia Imprende è un incubatore d’idee aperto a tutti quelli che ne sono interessati: studenti, privati cittadini, giovani imprenditori, aziende del Comune di Predaia o provenienti da qualsiasi altra parte del Trentino, d’Italia o d’Europa. Questo bando ha lo scopo di stimolare la nascita di nuove realtà imprenditoriali sostenibili per lo sviluppo dell’offerta turistica sul territorio di Predaia. I settori in cui il bando è attivo sono il turismo rurale, le produzioni agroalimentari, natura e ambiente, arte e cultura e gli sport escursionistici. Si tratta  dunque di attività legate al territorio che quindi hanno lo scopo di rafforzare il legame tra economia e territorio stesso. Per saperne di più basta andare sul sito web www.coordinamentopredaia.com dove trovare tutte le informazioni relative al bando.

ottobre 7th, 2016 by