Category: News

gennaio 18th, 2018 by Grey

Le quote delle scommesse

Per ogni scommessa che si intende piazzare, ci sono delle quote che indicano quanto è possibile vincere investendo un euro. infatti il primo numero di ogni scommessa è un 1 seguito poi dal valore che si vince se si indovina l’esito del match o della gara. Dato che il primo numero è sempre un uno, spesso si trova solamente il secondo numero che può esser molto vicino all’uno oppure anche molto più grande. Il valore di quanto è possibile vincere dipenda dalla probabilità che l’evento si realizzi: se il numero è vicino a 1 vuole dire che si guadagna poco ma è molto probabile che l’esito sarà questo. Se, al contrario, il numero è alto, significa che si potrà vincere moltissimo ma è poco probabile che si realizzi. Più il numero è alto, meno è la probabilità che l’evento si verifichi perciò la vincita sarà alta ma poco probabile. C’è infatti chi preferisce andare sul sicuro, vincendo poco ma restando pressoché sicuro.

I sistemi per piazzare scommesse sportive

Dopo aver capito come funzionano le quote delle scommesse sportive è anche possibile specializzarsi e andare a informarsi meglio su questo mondo. Chi si intende un po’ di matematica e statistica nonché di teoria dei giochi, può studiare meglio il mondo delle scommesse sportive e cercare un sistema che permetta di massimizzare le vincite. Ci sono infatti moltissimi esperti che consigliano i metodi migliori per piazzare le scommesse sportive oltre a manuali e libri che spiegano le tecniche più usate, da scegliere in base alle proprie esigenze e alla propria propensione al rischio. Quello che però va sempre ricordato è che si deve scommettere solo su uno sport che si conosce bene, di cui si seguono le notizie, si leggono i giornali e ci si informa in merito agli eventi altrimenti anche il più sofisticato dei sistemi dà pochi frutti, oltre che non essere per nulla divertente.

Per avere maggiori dettagli sulle piattaforme di bookmaker, sui bonus di benvenuto, sul funzionamento delle scommesse sportive, sulle quote e sui sistemi, clicca qui promorally.it

Posted in News

gennaio 12th, 2018 by Grey

La parte interna in metallo

Una porta interna ha un’armatura in metallo pesante. Di solito, si usano ferro e acciaio zincato per garantire una maggiore robustezza a tutte le parti che devono resistere al meglio a qualsiasi tipo di sollecitazione: dal tentativo di scasso ma anche a un eventuale incendio. Se si vuole avere una porta blindata più sicura non serve per forza sostituirla per intero ma è possibile richiedere solamente la sostituzione serrature Milano per avere un sistema di chiusura ancora più sicuro.

Il rivestimento in legno

Per quanto riguarda la parte più esterna della porta blindata questa può essere fatta in legno. Si tratta di un’alternativa un po’ più costosa ma l’effetto è davvero molto bello da vedere poiché questo materiale naturale ha il vantaggio di dare subito calore e rendere accogliente la stanza. Esistono diverse essenze di legno tra cui scegliere per trovare quello che meglio si sposa con il resto dell’arredo interno per quanto riguarda il rivestimento dentro. Il pannello fuori spesso deve essere uguale a quello delle altre porte del condominio e perciò si può richiedere un colore esterno e uno diverso per l’interno.

Il rivestimento in laminato

Esiste la possibilità di avere una porta blindata un po’ meno costosa se si opta per un rivestimento in laminato cioè in finto legno. È molto più facile sostituire un rivestimento in laminato in caso cambi l’arredo interno in modo da esser in tinta. Anche in caso di tentativo di scasso, il laminato è la parte più facile da sostituire in una porta blindata assieme alla serratura grazie al servizio della ditta del fabbro professionale sostituzione serrature Milano.

Gli inserti in vetro

Soprattutto per le porte di ingresso come i protoni è possibile avere anche degli inserti in vetro sul rivestimento della porta per un tocco diverso, più rustico. Se la porta dà sull’esterno e non sul giro scale è bene preferire un vetro stratificato che perciò non possa esser infanto facilmente da eventuali scassinatori

Posted in News

gennaio 11th, 2018 by Grey

Gli interessi passivi sono un tema molto ricorrente per chi deve prendere un mutuo per l’acquisto di una casa. Quando si chiede alla banca il denaro necessario per l’acquisto dobbiamo poi sviluppare un piano di ammontamento così da poter rendere la cifra. Corrisponde alle rate mensili. In queste rate sono compresi però anche gli interessi, il denaro che la banca ci chiede in più per averci prestato i soldi.

Entriamo nel dettaglio e vediamo quali sono gli interessi passivi, una piccola guida che ci mostra come muoverci in questo settore.

Per noi che chiediamo un mutuo e siamo visti come debitori, l’interesse passivo è un costo che dobbiamo sostenere. La banca invece o comunque l’istituto di credito che ce lo concede, identificato come creditore, percepisce la somma di denaro come extra rispetto alla somma di denaro che ci è stata data in prestito.

Noi siamo perciò i debitori che dobbiamo pagare l’interesse al creditore. Questo varia in base a diversi fattori. La banca lo stabilisce in base a quanto dura il prestito, qual è il tasso d’interesse che ci viene applicato e quale importo di capitale ci è stato dato. A determinare l’importo dell’interesse è anche la nostra situazione finanziaria, se siamo mai stati segnalati come cattivi pagatori. In pratica, meno garanzie possiamo dare alla banca, più alti sono i tassi di interessi.

Gli interessi passivi mutuo vengono poi pagati da noi alla banca insieme al piano di ammortamento della cifra che ci è stata prestata. La rata deve essere saldata mese dopo mese per il periodo stabilito in fase contrattuale. Più facciamo durare il mutuo e più chiaramente sono basse le rate ma il problema è degli interessi che invece sono maggiori.

In ogni rata che andiamo a pagare, saldiamo anche una percentuale degli interessi passivi. In meno tempo paghiamo il mutuo, minore è il tasso d’interesse passivo. In tutto ciò bisogna tenere in considerazione anche il Loan ro Value. Maggiore è tale valore e maggiori a loro volta sono i tassi d’interesse che la banca sceglie di applicare. Ciò accade perché la banca ci ritiene debitori con un maggior rischio.

Cos’è quindi il Loan to Value? E’ in fin dei conti il rapporto che c’è tra l’importo concesso dalla banca per il finanziamento e qual è il valore del bene per cui il si richiede il mutuo. Questo dato poi è particolarmente importante quando si chiede un mutuo di tipo ipotecario. In pratica la banca concede il mutuo solo con la garanzia di un ipoteca sulla casa. Qualora noi debitori non saldiamo le rate mensili, la banca può avvalersi sulla casa, venderla e riprendere il proprio denaro. Il mutuo ipotecario è quello più comunemente utilizzato dalla banca ed è importante infatti che il mutuo corrisponda solo all’80% del valore della casa, in modo che questa possa essere una valida garanzia in quanto il suo valore di mercato è superiore. Tecnicamente la banca può concedere come mutuo il 100% del valore dell’immobile ma è difficile, di solito sono soluzioni proposte ai giovani.

 

 

Posted in News

dicembre 22nd, 2017 by Grey

Oggi parliamo del profondo e potente significato dell’albero della vita. Un simbolo che si rincorre nell’alba dei tempi. Il primo significato associato è quello delle forze archetipe, tutte concentrate dentro di lui. Con le sue radici sta a significare il mondo sotterraneo. Con il tronco invece il mondo della materia e con i suoi alti rami quello dello spirito e delle idee.

 

L’albero della vita significato regalo antico, che si vede in tante diverse religioni e culture. Ancora oggi si fa sentire anche se spesso non ne si riconosce il significato. Basta pensare ai bellissimi gioielli che ogni giorno vengono creati e che raffigurano l’albero della vita nelle sue moltissime varianti. Alcune volte con le pietre preziose o semi preziose, altre volte in argento o in oro. Delle volte è solo inciso mentre altre voltre il gioiello prende proprio la forma dell’albero.

 

Nella Cabala l’Albero della Vita è proprio l’emanazione del divino. E’ collegato con la prima Sephira, la quale invece indica il seme da cui tutto quanto ha origine. Questo simbolo ha le radici ben in evidenza, il tronco e dei fitti rami che ricordano l’energia creativa che si muove in ogni direzione. E’ un collegamento tra il mondo fisico e il mondo spirituale.

 

Alcune volte vuole proprio rappresentare il bisogno dell’uomo di salire sempre più in alto, di arrampicarsi lungo i rami per capire la vera spiritualità.

 

Bellissimo l’albero della vita nella mitologia nordica. L’Yggdrasil è l’albero cosmico e si trova proprio al centro dell’universo. Le radici si espandono in tre diverse realtà. C’è il mondo degli Dei inferiori, c’è il Regno dei morti e il Regno dei Giganti del Ghiaccio, coloro che prima di noi abitavano questa terra. Il tronco di questo albero collega questo mondo inferiore a quello superiore, il mondo degli Dei. La sua chioma punta alla Casa degli Dei.

 

Tra le radici dell’Yggdrasil si trova Nidhogg, il Serpente. Più in alto, proprio nella parte superiore della chioma, l’Aquila ha fatto il suo nido. I due animali sono in perenne lotta tra di loro e questa lotta sta a simboleggiare lo scontro eterno tra forza creatrice e forza distruttrice.

Posted in News

dicembre 18th, 2017 by Grey

Anche tu sei stufa dei prodotti confezionati per pulire casa? Non sai mai se i prodotti che trovi al superato siano nocivi? Esistono delle soluzioni bio per pulire la casa in modo profondo? Come si fa ad eliminare i batteri e i germi come fa l’impresa di pulizie Roma senza usare i prodotti per la pulizia? Ecco la guida che ti indica come fare a trovare soluzione a tutti i tuoi quesiti.

L’aceto

Usa l’aceto di vino bianco o anche quello di mele è l’ideale per pulire la casa dato che è in grado di sciogliere lo sporco più ostinato. Inoltre, l’aceto è perfetto per pulire le superfici che stanno a contatto con i cibi perché è commestibile.

Il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio no deve mai mancare nella cucina di nessuno poiché serve per igienizzare frutta e verdura, nonché per aiutare la lievitazione. Ma questo prodotto è il top anche per pulire la casa, soprattutto se mescolato con acidi come aceto o limone.

Il succo di limone

Un altro prodotto per le puglie bio di casa tua senza comprare i normali prodotti che trovi sugli scaffali del supermercato è il succo del limone. Ma non solo il succo di limone poiché puoi utilizzare una qualsiasi altro agrume che hai nel frigo come lime, pompelmo, arancia etc. che contengo tutti acido citrico che ti aiuta a sciogliere il grasso. Oltre al succo, del limone e degli altri agrumi puoi usare la buccia assieme a del sale per fare un piccolo scrub per le superfici più incrostate. Basti pensare che moltissimi detergenti che usa l’impresa di pulizie Roma sono proprio a base di limone.

L’acqua bollente

Un aiuto fondamentale per pulire tutta la tua casa te lo dà l’acqua calda, anzi bollente che è perfetta soprattutto per la cucina dove c’è molto unto e grasso. Pare strano ma a volte basta usare acqua caldissima e bicarbonato di sodio per togliere il grasso dalle superfici nonché da tovaglie, canovacci, maglie etc. Usa l’acqua bollente per pulire il forno e anche il paino cottura in acciaio che tornerà come nuovo.

Posted in News

dicembre 12th, 2017 by Grey

Uno specialista in psicologia non si occupa solamente di terapia individuale ma può anche lavorare con un gruppo di persone come la famiglia o con una coppia. Si tratta infatti del caso della terapia famigliare e di quella di coppia che vediamo nel dettaglio di seguito.

La terapia famigliare

Lo psicologo Milano è lo specialista che si occupa anche di terapia famigliare, oltre ai percorsi individuali. La difficoltà di comunicazione è spesso alla base di moltissimi problemi tra i famigliari e lo psicologo insegna alcune strategie per potersi esprimere. Non è detto che la famiglia che fa terapia debba per forza esser un con genitori separati, figli da partner diversi etc. ma anche la cosiddetta famiglia tradizionale può averne bisogno. molti ancora oggi non accettano la terapia famigliare poiché hanno la sbagliata convinzione che lo psicologo cura i matti, ma quello è lo psichiatra. Inoltre, soprattutto le figure genitoriali molto autoritarie, no ammettono intrusioni di estranei.

La terapia di coppia

Le cause dei problemi di coppia possono essere davvero moltissime tra cui la nascita di un figlio, l’intromissione da parte di terzi, la gestione economica, un lutto, la gestione del lavoro e molto altro ancora. I sintomi che indicano il bisogno dell’intervento di uno specialista come lo psicologo Milano possono essere: la mancanza di comunicazione, l’aumento delle liti, l’insoddisfazione personale, il silenzio. Il lavoro dello psicologo consiste nell’insegnare tecniche per comunicare e confrontarsi senza litigare e urlare. Non è detto che l’operato dello psicologo Milano punti a far tornare insieme la coppia, poiché può anche essere che la relazione poi finisca.

Può anche essere che durante il percorso di cura individuale lo specialista richieda una seduta di terapia famigliare per poter capire alcuni meccanismi che ci sono tra i vari componenti del nucleo famigliare. Lo stesso vale per la seduta di coppia che può esser fissata in seguito ad alcuni incontri con il singolo che mettono in evidenza la natura dei suoi problemi nel rapporto di coppia.

Posted in News

dicembre 11th, 2017 by Grey

Cieca

Tra le serrande avvolgibili Roma, quella cosiddetta cieca ha il vantaggio di essere la più sicura, infatti si chiama anche “di sicurezza”. È un avvolgibile che copre l’entrata senza che vi siano spazi liberi. Non è possibile vedere oltre quando è abbassata ma è anche impossibile scagliare sulla vetrina oggetti che possano infrangerla oppure inserire degli strumenti per l’effrazione come il trapano o il piede di porco.

Tubolare

La serranda a maglia tubolare è costituta de un reticolato di tubi che lasciano degli spazi tali per vedere la vetrina anche quando il negozio è chiuso. In questo caso, il punto di debolezza è anche lo stesso di forza: gli spazi vuoti sono un po’ pericolosi perché è possibile scagliare un oggetto contundete contro la vetrina sia per rubare ma può succedere anche durante manifestazioni, cortei, eventi, marce etc. con degli elementi violenti che fanno casino in città solo per il gusto di farlo.

Maglia rotonda

Le serrande avvolgibili Roma a maglia rotonda sono molto simili a quelle tubolari poiché si differenziano solamente per il tipo di elementi che costituiscono l’avvolgibile. Invece dei tubi, ci sono una serie di elementi tondi collegati tra loro che hanno gli stessi pro e contro della tipologia precedente, poiché consentono la vista della vetrina ma non la proteggono alla perfezione da tentativi di scaso e atti vandalici.

Microforata

La serranda microforata è una tipologia che si vede ancora poco ma è davvero il top della gamma poiché è l’unica che combina i vantaggi delle precedenti tipologie, minimizzando coì i punti deboli. la microforata è costituita da elementi collegati tra loro senza che vi sia alcuno spazio. Il pannello però presenta delle aperture che consentono di avere la vetrina con i prodotti in esposizione anche mentre il negozio è chiuso. Il fatto che le aperture siano ridotte aiuta la sicurezza poiché è difficilissimo inserire strumenti per scassinare la serranda oppure colpire il vetro attraverso la serranda con un oggetto contundente.

 

Posted in News

dicembre 11th, 2017 by Grey

Ecco alcuni consigli per migliorare l’aspetto del bagno durante una ristrutturazione che può essere parziale, cioè interessare solo il bagno, lasciando invariate le altre stanze in modo da non avere troppi disagi.

Togliere la vasca da bagno

Molti bagni hanno ancora la vasca in muratura e durante la ristrutturazione bagno Roma è possibile toglierla per mettere al suo posto un bel box doccia, molto più pratico e anche bello da vedersi grazie alle soluzioni più moderne dell’acqua design. il box doccia è meglio dal punto di vista estetico ma anche pratico poiché entrare e uscire da una vasca da bagno potrebbe essere difficoltoso per chi è avanti con l’età. Il box doccia è anche più pratico da pulire rispetto alla vasca da bagno dove spesso si forma una brutta patina giallastra sul fondo che non viene più via.

Sostituire i vecchi sanitari

I sanitari e gli altri elementi in ceramica possono essere sostituiti durante la ristrutturazione bagno Roma per un look più moderno. Oggi i sanitari vanno sospesi cioè senza poggiare a terra: per farlo, si deve realizzare nel muro un sistema apposito per la sospensione. Potrebbe essere necessario creare un muretto dove nasconde questa struttura ma si tratta di un elemento che può esser utile poiché poi lo si usa come una mensola dove appoggiare i prodotti per il bagno, portagioie, il profumatore etc.

Posare nuove piastrelle

Durante una ristrutturazione bagno Roma è bene ripensare alle piastrelle; se sono datate è meglio sostituirle con modelli nuovi. Oggi e piastrelle sono preferibilmente di grandi dimensioni, cioè 60 x 60 cm invece dei vecchi formati da 20 x 20 cm che hanno lo svantaggio di frammentare troppo la superfice facendo sembrare la stanza più piccola di quella che è. Costano un po’ di più ma oggi le possibilità sono davvero moltissime poiché i pavimenti per il bagno oggi sono diversi dalle sole piastrelle tra cui anche il gres porcellanato o il laminato trattato appositamente.

Posted in News

dicembre 6th, 2017 by Grey

Operazioni come la pulizia della caldaia e la verifica dei fumi id scarico vanno fatte periodicamente, come indicato per legge ma ci sono altri motivi per cui vanno fatte? Oltre che per evitare sanzioni e multe salatissime da saldare, ci sono altri motivi per adempiere a quieto obbligo, come indicato nella breve guida che segue.

Limitare le emissioni inquinanti

Se vuoi diminuire l’inquinamento atmosferico nella tua città, un’iniziativa molto semplice da mettere in atto è chiamare il termotecnico che venga a pulire la caldaia perché emetta meno fumi inquinanti. Durante il processo di bruciatura si sviluppano questi fumi che vengono dispersi dal camino: si tratta di fumi responsabili dell’inquinamento atmosferico che possono essere limitati in questo modo.

Migliorare il rendimento termico

Una delle ragioni per cui dovresti far eseguire periodicamente operazioni di manutenzione ordinaria per la tua caldaia è migliorarne il rendimento termico. La tua caldaia può infatti funzionare meglio e consumare di meno se vien pulita e controllata da un esperto. Con il rendimento migliorato hai anche il vantaggio di vederti recapitare una bolletta più bassa perché la caldaia consuma meno.

Ottenere le certificazioni necessaire

Oltre che per evitare le multe in caso di mancata manutenzione ordinaria, dovresti sempre chiamare il termo tecnico per fare certificare la tua caldaia. Si tratta di un elettrodomestico che è difficile capire se funziona bene o meno e se vuoi avere informazioni in merito alla sua forma ti basta chiedere al termotecnico. Nel momento in cui il tecnico certificata la tua caldaia, rilascia il famoso bollino blu, sinonimo di un apparecchio che funziona bene e che rispetta i limiti di legge.

Maggiore durata

Se chiami con regolarità un buon termotecnico hai il vantaggio di avere meno rotture e problemi perché questi vengono prevenuti. Molte volte capita che il tecnico invernenga per risolvere un guasto che poteva benissimo essere evitato grazie a un intervento periodico. Per tale motivo, una manutenzione regolare ha anche il vantaggio di aumentare la vita utile del tuto apparecchio.

Per prenotare subito un appuntamento di manutenzione sulla tua calida, clicca qui www.caldaieroma.eu

Posted in News

dicembre 4th, 2017 by Grey

Questa è una brevissima guida che illustra i 2 casi più comuni in cui l’automobile viene rottamata così da capire meglio come si fa e che passaggi si devono eseguire per fare tutto nl modo corretto e non avere alcun problema in futuro.

L’automobile incidentata

Sono diverse le dinamiche che possono provocare diversi danni all’automobile: tamponamento, uscita di strada etc. Se il costo delle riparazioni supera quello dell’automobile, magari perché vale poco per via della grande svalutazione subita negli anni, la compagnia di assicurazioni non paga e le soluzioni sono due: o ci si pensa da soli oppure si è costretti a portare l’automobile presso il centro di rottamazione auto a Roma che deve per forza essere uno abilitato e non uno abusivo che non fornisce garanzie. Il centro abilitato è l’unico che rilascia il certificato di rottamazione e si occupa della demolizione del veicolo in modo corretto senza inquinare perciò togliendo olio, carburante e batteria che possono esser pericolosi per suolo e acqua.

L’acquisto di un nuovo veicolo

Nel momento in cui si dovesse decidere di mancare automobile, conviene per molti motivi andare in concessionaria dove ci sono i veicoli appena uscita dalla fabbrica ma anche l’usato garantito che non presenta alcune sorprese, come invece può capitare tra privati. Invece di andare al centro di rottamazione auto a Roma, demolire l’auto e poi prendere una nuova, è meglio fare così: ci si reca direttamente alla concessionaria e si cede la vecchia automobile, al quale viene spesso super valutata. Sì esatto, si riceve una valutazione più che generosa che si trasforma in un considerevole sconto sul costo di acquisto della nuova vettura che si intende prendere. La ragione di queste iniziative che vengono fatte in tutte le concessionarie, indifferentemente dalla casa automobilistica, è spingere a comprare automobili nuove e rottamare quelle vecchie. Una votala che la vecchia automobile è stata data in concessionaria, è quest’ultima che si preoccuperà della rottamazione auto a Roma mentre il cliente esce tranquillo senza preoccupazioni con la sua automobile nuova.

Posted in News